MARIA CONCETTA SELVA 3° CLASSIFICATA AL PREMIO ''SEMPRE CARO'' 2013

'' LA NENIA DEI MIGRANTI ''

LA NENIA DEI MIGRANTI

 

Offrimi l'aurora, albatros volante,

su cirri di spuma marina

librantisi sui massi del porto,

mentre pianto di madre

goccia su acque di seta

occhi piangenti per carrette di mare!

 

Coste assalite da neri fratelli,

qual italiani migranti su Pegaso alato,

piccole mani stringono pezzi di pane,

nel buio della notte rubati,

sostegno per il viaggio della vita

nell'estasi dell'italico sogno.

 

S'infrange l'onda oceanica nel porto selvaggio,

da schizzi e sprizzi adornato,

mentre riposa colui che tinge di rosa l'aurora

e fra voli da gabbiani curiosi,

sui volti dalla stanchezza scolpiti,

il sogno dipinge sorrisi di gioia.

 

Nella frizzante aria del mattino rosato,

quando paura l'animo non doma,

s'ode una nenia africana,

canto di vita e di morte,

sulla barca dalla riva sempre più lontana

mentre il ricordo si scioglie in rimpianto.

 

E allor sul mare dalla luce rischiarato

offrimi l'aurora, albatros volante,

ed io, poeta, sulle tue ali salirò

per bussare alla porta del cielo

a svegliar colui che dorme pacato

e poggiar nelle sue mani la nenia dai migranti cantata.

 

 

Spezzone amatoriale della premiazione in Recanati , 23 marzo 2013

 GRUPPO CULTURALE
GRUPPO CULTURALE