LORETTA STEFONI

2° CLASSIFICATA AL PREMIO ''SEMPRE CARO ''2013

''Taccia la cicala, il merlo e la civetta''

''SEMPRE CARO''- LORETTA STEFONI LEGGE LA POESIA VINCITRICE- RECANATI, 23 MARZO 2013
''SEMPRE CARO''- LORETTA STEFONI LEGGE LA POESIA VINCITRICE- RECANATI, 23 MARZO 2013

TACCIA LA CICALA, IL MERLO E LA CIVETTA

Quando i ricordi saranno spoglie

consumate e smunte appese al cielo

con i lacci dei miei perché

annodati a fatica l'uno accanto all'altro,

come a tenere insieme quel nebbioso cammino

che fa di un'alba sbiadita

un tramonto acceso di colori,

io sarò lì, persa nel vortice dei miei silenzi,

con ago e filo tra le mani

a ricucirmi addosso gli anni ormai passati

e gelosa di ogni singolo respiro

speso a muovere terra, acqua e vento,

continuerò ad essere quello che sono sempre stata:

solo sabbia ammucchiata a caso

sulla riva del mio domani

a conservare orme su orme...

L'onda arriverà sempre troppo tardi;

si aggrumeranno granelli di vita all'aria,

come cemento a presa rapida

e, nel calco che conserverà l'impronta,

adagerò la memoria a riprendere forma.

E' così che sono solita fermare il tempo,

frugando tra stagioni di rose e viole,

mai indecisa nel sceglierne una...

Come potrei dimenticare l'ultima primavera

e, della sua giostra di pensieri, il refolo capriccioso?

Al di là dell'oggi

i sogni infittiscono di piume le loro ali

e s'annidano in bianche fantasie di cirri e nembi

tanto da rendere inutile

qualsiasi parola si voglia dire.

Allora... taccia la cicala, il merlo e la civetta,

non è più l'ora di far rumore,

quieta rimarrà la bocca, ora e sempre,

nell'eterno giro dell'immutabile sole.

ALTRO PREMIO DI LORETTA STEFONI

 GRUPPO CULTURALE
GRUPPO CULTURALE