Riceviamo ancora dal WPM...MOVIMENTO MONDIALE DELLA POESIA

https://www.facebook.com/wpm2011?fref=ts
https://www.facebook.com/wpm2011?fref=ts
Oggetto:Greetings from World Poetry Movement (WPM) to Novella Torregiani Da:worldpoetrymovement@gmail.com A:

"Novella Torregiani"

<novella.torregiani@libero.it>

Data:26/09/2013 17:43

 

 

Dear Novella Torregiani

Poet and President
Cultural Association Leopardian Community Coro A More Voices
Italy
  
 
Dear Novella,
 

We hope that all matters relating to the project you lead are coming along the best way. 

 

26 months ago, 37 directors of International Poetry Festivals around the world gathered in Medellin, Colombia, and founded the World Poetry Movement. Today our organization includes 122 Poetry Festivals, 114 Poetry Projects and 1,256 poets from 135 countries of the world.

 

The World Poetry Movement advances in its organic growth and in its intention to give purpose and a deep significance to its existence, based on the configuration of spaces of free expression, with a high level of participation, where poetic actions are carried out as conceived, designed and planned by the poets belonging to this planetary movement.

 

The World Poetry Movement strives for the dignity of people through the dignity that poetry emanates in its social dimension, at present, when it is urgent to recover the gifts of dialogue, solidarity and coexistence founded in the symbolic exchange generated by the network of global poetic actions. We invite you to work with us.

 

We have elaborated a Strategic Plan (http://www.wpm2011.org/es/node/229), we have held five global poetic actions (on September 24, 2011; February 29, 2012 –“A jump forward”-; March 31, 2012, Celebration of World Poetry Day; October 30, 2012, Tribute to Pablo Neruda; and in May 2013, For 1000 Years of Peace in Colombia) which together represented hundreds of simultaneous poetry readings all over the world. We have also developed a Website (www.wpm2011.org ) and a Facebook page: www.facebook.com/wpm2011  

 

We're inviting you to join us in reflecting upon the process that we are carrying out and we want you to suggest new constructive ways for you to participate in the World Poetry Movement. 

 

We ask you to write to us at our email: worldpoetrymovement@gmail.com including a two page description of the Association that you head, if possible, in English and Spanish, or one of both, including the website address, your social media links, a video and your agenda of activities for the rest of the year and 2014. All of this material will be published on the World Poetry Movement’s website.

 

Finally, we invite you to take an active part, in your preferable way, in the celebration of the sixth GLOBAL POETRY ACTION that the World Poetry Movement is convening for the month of November for the materialization of social justice in the world.

 

We fraternally ask you to confirm if you have received this information and your decision to send the requested material and to participate in November’s poetic action.

 

With our fraternal greetings,

 

Coordinating Committee of the World Poetry Movement

 

Jack Hirschman, poet and director of The San Francisco International Poetry Festival (USA).

Rati Saxena, poet and director of The Krytia International Poetry Festival (India).

Ataol Behramoglu, poet, organizer and counselor of the Smyrna Poetry Festival (Turkey).

Dino Siotis, poet and director of The Tinos International Literary Festival and Poets Circle (Greece).

Alex Pausides, poet and director of Festival Internacional de Poesía de La Habana (Cuba).

Amir Or, poet and representative of The International Poetry Festival Sha'ar (Israel).

Iryna Vikyrchak, poet and executive director of The International Poetry Festival Meridian Czernowitz (Ukraine).

Gabriel Impaglione, poet and representative of Festival Internacional de Poesía Palabra en el Mundo (Argentina/Italy).

Yuri Zambrano, poet and coordinator of Festival Mundial de Poesía (Mexico).

Samm Farai Monro, poet and director of The Shoko International Spoken Word & Hip Hop Festival (Zimbabwe).

Fernando Rendón, poet and director of Festival Internacional de Poesía de Medellín (Colombia).

Video del recital per Neruda.****************

DAL SITO DEL WPM-1 NOVEMBRE 2012

PUBBLICATE SUL SITO WPM LE FOTO DELLE NOSTRE MANIFESTAZIONI E QUESTO STUPENDO DISCORSO:

LA poesia per un RE-SIGNIFICACION il mito e il mito dell'UTOPIA è Foundation, primo respiro della memoria ancestrale, presentimento dell'origine della parola. Immanenza superiore a noi come storico, anche se i loro uomini segue la storia. Parola fuori dal tempo, mito respirando ossigeno dalla poesia. Danza, rituali e iniziazione ai misteri, la poesia è la sostanza che i simboli in cui si manifesta il mito si mobilita. Il mito contiene tutti i dèi e tutte le storie che danno loro vita e poteri ma la sua essenza permea tutti i viventi. Sin dagli albori dell'umanità, il canto è il modo per evocare l'origine e trasmettere conoscenze crittografate nel mito. L'ignoto, l'Increato, l'inconoscibile, archetipi, il mistero, origine e alterità ha un grande peso specifico in nostro deriva nell'oceano della storia. Siamo molto più che la storia della storia. Nella nostra essenza gravita consapevolezza dell'uovo solare. Le grandi epopee, le grandi battaglie che è sfuggito il vivente a restare e continuare di fronte al sole sono incisi nelle nostre cellule. La poetica dei viventi ha dato modo alla nostra presenza nel mondo. La poesia è il sangue del mito. La nostra essenza umana è poesia, sogno, mito e utopia in movimento. Nella sua lettera del veggente Rimbaud esprime: "il poeta è pertanto robador di fuoco." Sopporta il peso dell'umanità, anche di animali; "dovrà ottenere le loro invenzioni per sedersi, è palpabile, si sentono". In questa prospettiva il poeta Rimbaudian è un trigger di Prometeo. Egli ruba il fuoco della poesia e si distribuisce fra l'umanità. Vediamo come un mito resuscita un poeta solo per rinnovare il senso dell'esperienza poetica: poesia a "cambiare vita". Così, il poeta contemporaneo, come Prometeo, alcuno di esso radicata nel mito e altri nell'utopia già ha quedescifra codice (mito) fuoco (conoscenza, tecnica, poesia) e lo distribuisce tra l'umanità con la promessa di cambiamento di vita (in qualità di utopia), ci libera da ogni oppressione e libertà come un'acquisizione di guida e di liberare il potere della poesia. La forza che ha il mito nella nostra vita è incommensurabile. In ogni gesto è un mito. Sotto ogni parola c'è un mitico fiume, un torrente che porta una processione di simboli che parlano le voci ancestrali, le voci dei Gerofanti, gli inni trasporto guarigione e la cui origine si perde in una nebulosa, in un tempo remoto nel suo flusso di conoscenza. C'è uno sfondo mitico in qualsiasi momento il paradigma della specie umana. Lo splendore del mito è fortemente legato alla memoria senza che la sua trasmissione sarebbe nullo. Il mito non può essere dimenticato e questo è il motivo per cui la poesia si trasforma in un sostentamento nell'età del vostro motore. Il mito del Minotauro diventa metafora per la nostra condizione nel labirinto della civiltà e della cultura. Siamo nel labirinto e andò alla porta del mito. Vogliamo l'output e la poesia diventa il filo d'Arianna, solo che si confonde con la voce è così che cosa è la nostalgia per un'età dell'oro (incassata nel mito) è il desiderio per un pieno, come una promessa di incontrare il mondo o sogno di eseguire (utopia) e uscita (utopia). Mito e utopia hanno un bordo illegibili: poesia; il respiro ci spinge da sia turbolento e congetturale, cercando l'uscita, l'accesso a altro lato. I poeti sono che ha fondato che cosa rimane, espresso Hölderlin e sono i poeti che ha conservato il potere del mito, trasposizione, incanalando un vivo e dinamico notizie attraverso i doni dell'immaginazione e la parola fondante della poesia. Il filosofo Hegel, devoto del razionalismo, in una parte del suo poema Eleusi, dedicato a Hölderlin nel 1792, si esprime:... - Benvenuto ombre alte e spirito intoccabile, di cui stelle luccica pienezza! Non mi spaventa, mi sento che il mio posto è anche etere di gravità di luminosità, che li circonda. Ah! Ora saltare da soli le porte del tuo regno divino, Oh Ceres!, reinaste ad Eleusi Ubriaco di entusiasmo mi sentirei ora lo spettatore della vostra presenza, si dovrebbe capire il vostro rivelazioni, includerebbe l'alto senso di immagini, ascoltare inni tirato avanti agli dèi, la sentenza suprema del vostro DIN il tuo Consiglio sono stato disattivato, dea o! Degli altari consacrati ha fuggito il cerchio degli dèi, torna a Olympus, è fuggito dalla tomba profanata di umanità, ha fuggito il temperamento di innocenza che lei ha ossessionato! Calla la saggezza dei vostri sacerdoti; Non non c'è nessun tono di consacrazione che sono state salvate per noi - e in invano cercando più la curiosità del ricercatore che amore della Sapienza (lei ha il motore di ricerca e si Venerò) - solo per loro sepolto con parole che sono state stampate nel senso alto! È il ritorno della notte sacra di Eleusi in cui Demetra dà luce a Dioniso. La notte che libera spazio e tempo. Nel poema di Eleusi, abbiamo osservato la consapevolezza della perdita del Sacro. Il poeta recupera lo splendore del mito prima di sue sub-valoracion e confinamento di semplice fantasia dai pareri della ragione strumentale. La poesia è il mezzo con cui il filosofo esprime nostalgia per un tempo glorioso, dove il pensiero mitico fusa per dormire si trasforma uomo in un Dio: "E l uomo è un Dio quando sogni e un mendicante quando pensa" (Hölderlin). Schlegel, nel suo "discorso sulla mitologia", esprime: "Raggiunto senza indugio l'obiettivo". Mancante dal nostro centro di poesia, come lo era per l'antica mitologia ed essenziali, quali arte poetica moderna è più bassa di quella precedente, può essere riassunta nelle seguenti parole: c'è una mitologia. Ma vorrei aggiungere che siamo sul punto di farlo, o meglio, che è il tempo che contribuiscono ad per articolare una. "Perché questo è l'inizio di tutte le poesie, abolire il funzionamento e le leggi della ragione che si pensa ragionevolmente, e torniamo alla bellissima confusione di fantasia, al caos originale della natura umana, per cui finora non conosco simbolo più bello che il focolaio dei vecchi dei motley." Due cento dodici anni sono passati da questo indirizzo e ciò che rimane è lo scopo di re-significare il mito. Notiamo che questo già allora vissuto come qualcosa di necessario: mitologia nel cuore della poesia. Analogo al ridicolo del mito nella figura, questa volta che proclama la morte della storia è stata minimizzata e utopia ridotta al discorso confinati al vecchio stile fantasy e quindi irrilevante, poco importante. Ci sono ancora nel labirinto e il filo di poesia guide ci, è trasmessa di generazione in generazione, per non perire prima realtà, tale contingenza, il Minotauro di sfruttamento e devastazione. Trovare che l'uscita è il sogno che alimenta l'utopia.Sogno di recitare, ogni giorno. È di non ignorare la realtà. Ancor più: dovrebbe assumere e trasformarla radicalmente. Ora già non siamo soddisfatti di annunciare che "un altro mondo è possibile"; Annunciamo che è fattibile e facciamo. Promessa di incontrarsi, affonda le sue radici nel mito e nella storia, l'utopia è un'azione permanente, è il motore delle nostre azioni poetiche. (Tradotto da Bing)

:

 

 

SIAMO STATI NUOVAMENTE CONTATTATI DAL MOVIMENTO.

ECCO LA LETTERA:

 

 

Medellin, Colombia, settembre 24st, 2012

Ciao cara Novella,
Come stai? Ricevi i nostri migliori saluti.

Dopo 13 mesi di lavoro persistente, nei compiti di organizzazione interna, la gestione e la comunicazione, si può dire che il nostro processo di costruzione complesso è solo all'inizio, perché si tratta di una organizzazione mondiale che non ha precedenti nella storia della poesia.
Il Movimento Mondiale della Poesia (WPM) o poetico Movimiento Mundial (MPM) o è un'organizzazione non governativa senza scopo di lucro, con sede a Medellin, Colombia, costituita, ad oggi, da parte delle organizzazioni e poeti: 125 Poesia festival in tutto il mondo, 105 poesia progetti, poeti 1234 da 132 paesi di tutti i continenti. Il suo compito è quello di guidare, coordinare e fornire efficienza e la permanenza di tutti i progetti internazionali e locali nel loro insieme, proiettati verso una umanità multiculturale, aperta a grandi trasformazioni e di agire all'unisono, in tutto il mondo, attraverso azioni il cui punto centrale è la proiezione sociale della poetica espressione, sia nella sua congregazione e la dimensione celebrativa e nella sua dimensione educativa. Essa promuove inoltre azioni di solidarietà con i movimenti ina globale favore di cause che si battono per il rispetto sociale, ambientale e mentale ecologia, per la diversità culturale, il pieno inserimento e trasformazione sociale.



Il Comitato di coordinamento di WPM / MPM vuole riprendere contatto con voi, invitando a voi di partecipare pienamente ai compiti di tutti, tenendo presente i seguenti suggerimenti:



1. Si prega di scrivere e inviare messaggi di testo con le foto per quanto riguarda l'organizzazione e gli eventi che conducono, o l'argomento di tua scelta per la nostra worldpoetrymovement@gmail.com e-mail per l'inserimento sul nostro sito www.wpm2011.org



2. Si prega di confermare con noi se ci portano unisce attivamente nell'organizzazione del tributo mondo al poeta Pablo Neruda, uno dei più grandi cantori del XX secolo. Questo tributo avrà luogo il prossimo 30 Ottobre e sarà composto da letture di poesie, conferenze, proiezioni di film, conferenze e altre attività in giro per la poesia di questa figura cima al mondo poesia.



Si prega di inserire i simboli e il nome WPM / MPM nel tuo invito e presso la sede delle vostre attività, informarci al più presto il paese, la data e l'ora, il luogo, la natura delle attività ei nomi dei partecipanti agli eventi. E una volta che l'evento si svolge, si prega di inviare una breve relazione con le foto alla nostra email (e magari un breve video) per l'inclusione sul nostro sito web.




3. Si prega di compilare e inviare il sondaggio allegato, al fine di rafforzare la vostra partecipazione al WPM / MPM e in modo che il Comitato di coordinamento ha il maggior numero di informazioni possibili su come si può essere integrato in modo più attivo e proposito per il lavoro che si impegnano, contribuendo dalla città vi abitano e il progetto che vi porterà.



4. Nel complesso il WPM / MPM è un movimento popolare in cui i membri sono autonomi e in grado di proporre e sviluppare iniziative educative e congregazionali poesia per il Movimento Mondiale della Poesia.

Fraternamente,

Peter Rorvik (Sud Africa), Bas Kwakman (Paesi Bassi), Jack Hirschman (USA), Rati Saxena (India), Amir Or (Israele), Céline HEMON (Francia), Pausides Alex (Cuba), Iryna Vikyrchak (Ucraina) Dinos Siotis (Grecia), Gabriel Impaglioni (Argentina), Ataol Behramoglu (Turchia), Fernando Rendón (Colombia)-coordinatore generale-

Comitato di coordinamento di WPM / MPM

 

 GRUPPO CULTURALE
GRUPPO CULTURALE